• Italiano
  • Francese
  • Tedesco


  Contact : 021 802 00 19

I massaggi terapeutici

Il massaggio è probabilmente la forma più antica di terapia naturale. Alcuni autori affermano che sia iscritto nei nostri geni, tanto il gesto di portare la mano su una zona sensibile e strofinarla è innato negli esseri umani. Praticato in Oriente come in Occidente, il massaggio risale alla notte dei tempi. La massoterapia moderna ha semplicemente perfezionato e raffinato il massaggio fino a trasformarlo in un approccio strutturato di prevenzione, rilassamento e cura.

La massoterapia ingloba una panoplia di tecniche. Nonostante la differenza di filosofia e di tipo di manipolazione, esse hanno diversi punti in comune. I principali obiettivi della massoterapia sono di favorire il rilassamento (muscolare e nervoso), la circolazione sanguigna e linfatica, l’assimilazione e la digestione degli alimenti, l’eliminazione delle tossine, il buon funzionamento degli organi vitali e il risveglio di una consapevolezza psico-corporea.

La massoterapia si pratica soprattutto con l’aiuto delle dita e delle mani, ma anche con i piedi, i gomiti e le ginocchia. Secondo la tecnica utilizzata, le manovre possono essere applicate su tutto il corpo o soltanto su una parte. Ci si potrà concentrare soprattutto sulla pelle e sui muscoli o andare più in profondità verso i tendini, i legamenti e le fasce, oppure mirare a punti specifici situati lungo i meridiani di agopuntura. Benché si possano facilmente enumerare oltre 100 tecniche diverse di massaggio e lavoro corporeo, le si può raggruppare in cinque categorie principali:

1) La tradizione europea di massofisioterapia, che è basata sui principi occidentali di anatomia e fisiologia e la manipolazione dei tessuti molli (ad esempio il massaggio svedese), costituisce il metodo classico;

2) La tradizione moderna nordamericana, basata anch’essa sui principi occidentali di anatomia e di fisiologia, ma che integra ai concetti tradizionali una dimensione psico-corporea. Ne fanno parte il massaggio californiano, il massaggio Esalen, quello Neo-Reichiano e quello neuromuscolare;

3) Le tecniche posturali, miranti a rimodellare la struttura corporea attraverso una rieducazione della postura e del movimento, come l’integrazione posturale, il Rolfing, il Trager e l’Hellerwork;

4) Le tecniche orientali, basate tra l’altro sui principi della medicina tradizionale cinese, come il massaggio Tui na, la digitopressione, lo Shiatsu, la riflessologia e lo Jin Shin Do;

5) Le terapie energetiche, ispirate ad antiche pratiche di guarigione, che utilizzano l’imposizione delle mani, come il tocco terapeutico, il Reiki e la polarità.

Applicazioni terapeutiche della massoterapia

La massoterapia è idonea alla maggior parte delle persone, dai più piccini ai più anziani. I suoi effetti, che possono essere tranquillizzanti o energizzanti, possono diminuire l’eccitabilità nervosa, alleviare le affezioni causate dallo stress (tra le quali il mal di schiena, l’emicrania, la spossatezza e l’insonnia), migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, e provocare uno stato di benessere generale. Alcuni studi clinici hanno dimostrato i benefici della massoterapia nei casi seguenti:

  • riduzione dei rischi di ferite al perineo al momento del parto,
  • diminuzione dell’ansietà,
  • miglioramento della qualità di vita nelle persone con un tumore,
  • contributo alla cura della depressione,
  • contributo ad alleviare i dolori lombari.

Alcune controindicazioni

Benché il massaggio non presenti rischi per la maggior parte degli individui, vi sono alcune controindicazioni. Ad esempio, è controindicato in caso di febbre. Inoltre, è fortemente sconsigliato praticare un massaggio sul sito di un’infezione, di una ferita recente o in fase di guarigione, di un’infiammazione acuta o di una ecchimosi. Inoltre il lavoro corporeo in profondità va molto oltre rispetto ad un massaggio rilassante e può avere effetti destabilizzanti su persone fragili dal punto di vista emotivo.

Poiché il massaggio aumenta la pressione arteriosa e abbassa il ritmo cardiaco, deve essere preceduto e seguito da una valutazione di questi parametri, quando è effettuato su pazienti sensibili a tali modificazioni. In caso di disturbi circolatori (flebite, trombosi, varici), cardiaci (arteriosclerosi, ipertensione, ecc.) e di diabete, è utile ottenere il parere di un medico.

blonde woman getting recreation massage in spa salon