• Italiano
  • Francese
  • Tedesco


  Contact : 021 802 00 19

La caduta dei capelli: meglio prevenire che curare!

L’alopecia è il termine medico che designa una perdita di capelli che lascia la pelle parzialmente o totalmente nuda. La calvizie, che è la forma di alopecia più comune, colpisce essenzialmente gli uomini. Questo fenomeno naturale è fortemente determinato dall’eredità. Altre forme di alopecia possono rivelare un problema di salute o essere causate, per esempio, dall’assunzione di farmaci.

In greco, alôpex significa “volpe”. L’alopecia ricorda l’abbondante perdita di pelo che caratterizza la volpe ogni anno, all’inizio della primavera.

Sono in corso vari studi per conoscere meglio le cause della calvizie. L’eredità sembra esercitare un’influenza fondamentale. Negli uomini, la calvizie è influenzata dagli ormoni sessuali maschili (androgeni), come il testosterone. Il testosterone accelera il ciclo di vita dei capelli. Con il passare del tempo, questi diventano sempre più sottili e corti. I follicoli piliferi si riducono, poi cessano di essere attivi. Sembra anche che alcuni tipi di capelli siano maggiormente influenzati dal tasso di testosterone. Le cause della calvizie nella donna sono state studiate molto meno. Anche le donne producono androgeni, ma in piccolissime quantità. In alcune di loro, la calvizie potrebbe essere legata a un tasso di androgeni più alto della media, ma la causa principale resta l’eredità (antecedenti di calvizie nella madre, in una sorella…).

Non esiste nessun metodo miracoloso per prevenire l’alopecia, soprattutto quando è di origine ereditaria. Comunque, alcune misure semplici possono contribuire alla salute dei capelli.

Come prendersi cura dei capelli

– Avere una buona igiene capillare.
– Evitare di condividere pettini, spazzole e altri accessori per capelli.
– Non abusare di prodotti chimici (tinte, fissativi, ecc.).
– Evitare di tirare in maniera eccessiva i capelli quando li si pettina o con accessori per acconciature.

Alimentarsi bene

Diversi oligoelementi sono molto importanti per la salute dei capelli. Si tratta in particolare di magnesio, calcio, ferro, potassio e zinco.
Per evitare un’eventuale carenza di uno di questi oligoelementi, è importante adottare un’alimentazione sana ed equilibrata.

Premunirsi contro lo stress

Lo stress provoca la secrezione di androgeni che, in eccesso, favoriscono la calvizie. Identificare l’origine del proprio stress permette di affrontare meglio le situazioni che lo provocano. Anche la pratica di tecniche di rilassamento può rivelarsi utile.

Agire rapidamente

Se è possibile frenare parzialmente la caduta dei capelli, per quel che riguarda la ricrescita i mezzi sono nettamente più limitati.

In caso di chemioterapia o di radioterapia

Alcuni trattamenti chemioterapici come pure la radioterapia possono provocare la perdita dei capelli o dei peli. L’effetto può variare secondo il tipo di chemioterapia utilizzato, la dose, la durata dei trattamenti e altri fattori personali. Solitamente, peli e capelli ricrescono nel corso delle settimane o dei mesi che seguono la fine dei trattamenti. Tuttavia, è possibile attenuare questo effetto. Ecco alcuni consigli:

– Utilizzare uno shampoo delicato e una spazzola morbida.
– Lasciare che i capelli asciughino naturalmente all’aria o utilizzare un asciugacapelli a bassa temperatura.
– Evitare l’uso di tinte per capelli o la permanente.
– Portare un casco refrigerante durante le sedute di chemioterapia per ridurre la circolazione sanguigna intorno ai follicoli piliferi. Questo metodo è controindicato per alcuni tipi di tumore.