• Italiano
  • Francese
  • Tedesco


  Contact : 021 802 00 19

Lo sport a tutte le età

Sono sempre più numerosi i pensionati che praticano un’attività sportiva, perché ne ricavano numerosi vantaggi per la salute. Un unico imperativo: prima di riprendere l’allenamento, consultareil medico!

Il passaggio all’età del pensionamento rappresenta spesso un momento privilegiato per un ritrovato impegno sportivo. I pensionati hanno del tempo a loro disposizione e desiderano mantenersi in forma. Ma lo sport si pratica allo stesso modo a 20 e a 65 anni? Per chi si è allenato regolarmente tutta la vita, la risposta è sì. Alle persone che iniziano un’attività fisica solo dopo il pensionamento o che intensificano la pratica sportiva, invece, si raccomanda di effettuare alcuni esami medici.

Con l’invecchiamento, i sistemi muscolare, osseo e cardiovascolare diventano meno efficienti. Possono manifestarsi alcune patologie, come il diabete, l’ipertensione arteriosa, l’osteoporosi, o problemi cardiaci. Bisogna quindi fare dei test per valutare i rischi di una pratica sportiva, in particolare a livello cardiovascolare e articolare. Questi esami possono essere effettuati presso un medico generalista. Tuttavia, se il paziente ha delle domande più precise sulla maniera più adatta di praticare il proprio sport o di allenarsi, può essere utile rivolgersi a un medico sportivo. Quest’ultimo è anche in grado di aiutare il paziente a stabilire degli obiettivi realisti a lungo termine.

LA REGOLARITÀ, SEMPRE
Con l’esercizio fisico, soltanto la regolarità dà buoni risultati. Come per l’astinenza dal tabacco, i benefici reali sulla mortalità si ottengono soltanto con una pratica regolare e pluriennale. Grazie allo sport, la qualità della vita è migliore, e i risultati sono indiscutibili. I senior attivi hanno una speranza di vita cinque anni superiore agli inattivi, soffrono meno di ipertensione e di colesterolo alto, e assumono meno farmaci. Mantengono inoltre delle migliori capacità di equilibrio, essenziale per la prevenzione di cadute e incidenti.

Restare motivati è indispensabile: ecco perché ogni persona deve trovare un’attività che le faccia piacere. Nessuno sport è controindicato per i senior in buona salute, ma chi soffre di dolori articolari dovrebbe orientarsi, per esempio, verso il nuoto o la bicicletta, piuttosto che la corsa a piedi.

Uno studio sociologico condotto in Francia ha mostrato che la maggior parte dei senior sceglie delle attività come lo yoga, la camminata sportiva, la ginnastica, la bicicletta o lo sci di fondo. Sembra che con l’età non si pratichino quasi più gli sport collettivi, come il calcio o il basket, e ancora meno gli sport di contatto, come il karate o la boxe. Questo potrebbe essere spiegato dal fatto che gli anziani sono meno attirati dalle nuove sensazioni, e sono soprattutto alla ricerca di regolarità, routine e sicurezza.

LO SPORT È UTILE PER LA SOCIALIZZAZIONE
Ibenefici psicologi della pratica sportiva, in particolare in termini di socializzazione e di autostima, sono anche importanti, soprattutto quando si avanza con gli anni. Purtroppo, secondo le ultime statistiche, soltanto il 44% degli Svizzeri pratica uno sport più volte la settimana. Inoltre, l’esercizio fisico resta ampiamente dipendente dal livello economico e sociale degli individui.

Fonte: www.planetesante.ch