• Italiano
  • Francese
  • Tedesco


  Contact : 021 802 00 19

Prevenire la cistite

La cistite colpisce soprattutto le donne. Si tratta di un’infiammazione della vescica, il più delle volte provocata dalla proliferazione di batteri intestinali del tipo Escherichia coli, numerosi intorno all’ano. I batteri passano dalla zona anale e vulvare alla vescica, risalendo lungo l’uretra. Tutto ciò che impedisce lo svuotamento della vescica aumenta il rischio di cistite, perché aumenta la ritenzione di urina, e quindi il tempo di proliferazione dei batteri. La cistite è sempre accompagnata da uretrite, l’infiammazione dell’uretra.

Qualche consiglio per ridurre il rischio di infezione urinaria…

  • Bere a sufficienza, e specialmente acqua. Si raccomanda di bere da sei a otto bicchieri al giorno di acqua o bevande diverse (succhi, brodo, tè, ecc.). Questa quantità serve come riferimento, ma non poggia su dati scientifici precisi. Il succo di ossicocco è un’opzione interessante per prevenire le ricadute, perché pare impedisca ai batteri di aderire alle pareti delle vie urinarie. Un adulto sano dovrebbe produrre da mezzo litro a due litri di urina al giorno.
  • Occorre urinare quando se ne sente il bisogno: trattenere l’urina nella vescica troppo a lungo è un modo per dare tempo ai batteri di moltiplicarsi.
  • Occorre lottare contro i disturbi del transito intestinale, in particolare contro la stitichezza, che favorisce la cistite, poiché alcuni batteri stagnano nel retto.

… e in particolare per le donne

  • Per le ragazze e le donne, il modo migliore di prevenire le infezioni urinarie è di asciugarsi sempre con la carta igienica da davanti verso l’indietro, dopo essere andate di corpo o dopo aver urinato.
  • Lavare la zona anale e vulvare quotidianamente. Tuttavia, si sconsiglia di effettuare una pulizia troppo “aggressiva”, perché tende a fragilizzare le mucose. Evitare il più possibile di utilizzare deodoranti come profumi intimi o lavande vaginali sulla zona genitale, e oli o bagnoschiuma che possono irritare la mucosa dell’uretra. L’uso di questi prodotti può causare dei sintomi simili a quelli di un’infezione urinaria. Se si vuole assolutamente utilizzare un prodotto, occorre assicurarsi che non sia irritante e preferirne uno a pH neutro.
  • Urinare immediatamente dopo il rapporto sessuale. Utilizzare sempre preservativi lubrificati, che irritano meno le parti genitali. E non esitare ad aggiungere gel lubrificante. In caso di secchezza vaginale, per evitare le irritazioni, utilizzare durante i rapporti sessuali un lubrificante solubile nell’acqua.
  • In caso di infezioni frequenti attribuibili all’uso del diaframma, si consiglia di cambiare metodo contraccettivo.

Fonte: www.passeportsante.net